ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

23 giugno 2016

Rotolo di pane misto farcito


Questo rotolo di pane è una di quelle ricette da segnare e poi fare e rifare con mille ripieni diversi, a seconda delle stagioni, delle occasioni e dei gusti dei commensali. 
Un'ottima soluzione quando si rimane senza pane e non si ha voglia di andarlo a comprare, perché in poche ore può essere pronto. Parliamo di ore certo, è pur sempre un pane che necessita di lievitazione ma la lavorazione vera e propria è molto veloce e semplice: stendi riempi arrotoli e inforni! 
Si utilizzano due farine diverse (per questo "misto") una normale 00 e la farina di semola rimacinata di grano duro. A noi è piaciuto tanto e non vedo l'ora di provarlo anche con altri ripieni!

Lo vedo bene sul tavolo di un buffet, tutto tagliato a rondelle che, oltre ad essere buonissime, fanno tanto colore e allegria. Per accompagnare una grigliata tra amici o per mangiare qualcosa "al volo" sul divano, magari mentre si guarda la partita dell'Italia in TV!
Io l'altra sera avevo preparato una vellutata di verdure, l'abbiamo accompagnata con fettine di questo pane ricco e saporito e ho risolto così brillantemente la cena! Provate e mi saprete dire! 


La ricetta è tratta dal numero di giugno di Sale&Pepe (una vera e propria fonte d'ispirazione per me questo mese!) e da me liberamente interpretata nel procedimento e nel ripieno. Ho infatti utilizzato la macchina del pane per impasto e prima lievitazione (quindi i miei tempi si sono ulteriormente ridotti). Riporto comunque entrambi i procedimenti. Ho inoltre dimezzato le dosi per il pane, visto che siamo solo in due, ma ho comunque ottenuto un rotolo abbastanza grande. Se siete in tanti raddoppiate le quantità, ma consiglio di realizzare dall'impasto due rotoli, magari con farciture diverse! ;)














INGREDIENTI 
Per il pane
160 ml di acqua tiepida 
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva (+ eventualmente un altro cucchiaio scarso*)
150 g di farina 00
100 g di farina di semola di grano duro rimacinata
3 g di lievito secco
1 cucchiaino di sale

Per il ripieno**
100 g di pomodoro concentrato
1 cucchiaio di olio extra vergine
150 g di speck 
150 g di formaggio a fette Edamer

Per l'emulsione
1 cucchiaio di acqua
1 cucchiaio di olio
Una manciata di farina di semola

PROCEDIMENTO 

IMPASTO E LIEVITAZIONE 
A mano 
(Riporto procedimento tal quale come descritto su Sale&Pepe)
Mescolare in una ciotola le farine, fare un piccolo incavo al centro e posizionare il lievito e l'olio. Impastare versando l'acqua tiepida a filo. Quando il lievito è amalgamato unire il sale e continuare a lavorare l'impasto per 10 minuti o comunque fino a quando è liscio e omogeneo*. Formare la palla, sistemarla in una ciotola infarinata coprire con pellicola e panno e lasciare lievitare fino al raddoppio in un luogo tiepido. Occorreranno circa 2 ore.

Con la macchina del pane 
(Come ho fatto io)
Ho versato l'acqua e l'olio nella vaschetta e ho poi aggiunto sopra le farine. Ho praticato due buchetti distanti tra loro nella farina e ho inserito in uno il sale e nell'altro il lievito.
Ho azionato il programma "impasto salati" e lasciato lavorare controllando la consistenza della mia pasta nella fase di impasto*. Ho quindi lasciato lievitare per la durata programmata (1 ora). Dopo questo tempo il mio impasto era più che raddoppiato, quindi ho proseguito con la stesura.

Stendere l'impasto su un piano infarinato fino ad ottenere un rettangolo di circa 35x30cm.


FORMAZIONE DEL ROTOLO
- Mescolare 100 g di concentrato di pomodoro con 1 cucchiaio di olio extra vergine, fino a renderlo morbido e  spalmabile. Distribuirlo quindi sulla pasta stesa ricoprendone la superficie e lasciando liberi un paio di cm per lato.
- Distribuire lo speck (o l'affettato che preferite) sopra il pomodoro.
- Posizionare le fette di Edamer o del formaggio che preferite sopra lo speck.
- Arrotolare con delicatezza la pasta partendo dal lato lungo più vicino a voi. Ripiegare le estremità in modo da sigillarle. 
- Posare il rotolo su una teglia di cottura forata (io sulla grata del forno) rivestita con carta forno, coprite con pellicola alimentare e un canovaccio e lasciare riposare mezz'ora in luogo tiepido.
- Nel frattempo accendere il forno a 200º. Preparare un'emulsione con un cucchiaio di acqua e uno di olio extra vergine.
- Passata la mezz'ora spennellare la superficie del rotolo con l'emulsione e cospargere con poca farina di semola. 
- Infornare per circa 40 minuti, controllando che non colori troppo. Nel caso inserire un foglio di alluminio sopra il rotolo.

Sfornare e lasciare intiepidire prima di affettare per avere fette precise. 
Il rotolo avvolto nella pellicola si conserva morbido anche il giorno dopo. ;)


NOTE
*Nel mio caso è stato necessario aggiungere circa un cucchiaio scarso di olio (potete aggiungere in alternativa poca acqua se preferite e sempre solo se necessario: l'impasto deve essere morbido ma lavorabile).
** Il ripieno, come ho scritto sopra, è interpretabile a vostro piacimento. Questo è solo un mio suggerimento.