ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

4 giugno 2016

Cheesecake al mascarpone e crema di fragole.


Assodato che adoro la cheesecake, il mio problema è stato quello di farla piacere anche al mio compagno. Così nella ricerca di una cheesecake "meno cheese" (perché sembra che il problema per lui fosse proprio il gusto troppo "formaggioso") sono incappata in questa dove il classico Philadelphia è sostituito in parte dal mascarpone. Un mascarpone quasi a scadenza e una inconsueta scorta di Philadelphia nel frigo tramavano affinché la provassi.

La ricetta originale è di una certa Martha Stewart - non so se mi spiego- e io l'ho trovata da Martina. Rispetto all'originale della Stewart ho modificato leggermente le dosi, aumentandole tutte in proporzione, tranne che per lo zucchero, come spiegherò sotto. Ho aggiunto poi una crema di fragole per personalizzarla a modo mio, dando una nota primaverile, con un frutto che entrambi amiamo molto.

Ne è uscita una delle torte più buone che abbia fatto finora. Il formaggio si trasforma in una crema buonissima e il contrasto con lo strato di crema di fragole ha fatto il miracolo: il mio compagno ha addirittura fatto il bis!! ;)



INGREDIENTI
Per una teglia a cerniera da 20 o 22 cm di diametro 

Per la cheesecake:
160 g di biscotti tipo digestive
90 g di burro fuso
1 cucchiaino di miele (modifica mia, nell'originale zucchero semolato)
500 g di Philadelphia a temperatura ambiente
200 g di zucchero
250 g di mascarpone a temperatura ambiente
190 g di uova intere (4 uova piccole)
Estratto di vaniglia
Per la crema di fragole:
600 g di fragole
2 cucchiai di zucchero
succo di mezzo limone
1 cucchiaio di amido di mais
Qualche fragola, per decorare

PREPARAZIONE 

- Preparare la teglia foderando la base con carta forno. (Se volete anche i bordi con una striscia fatta aderire con poco burro spennellato sulla cerniera).

- Preparare la base di biscotto tritando i biscotti in un mixer fino alla consistenza di una farinaVersarli poi in una ciotola, aggiungere il burro fuso e il cucchiaino di miele e mescolare bene fino ad ottenere una consistenza simile a sabbia bagnata.
Versare il composto nella tortiera pressando con il dorso di un cucchiaio in modo da formare una base uniforme. Conservare in frigo mentre si prepara la crema.


- Preparare la crema. Unire in una ciotola il Philadelphia e lo zucchero, mescolando per amalgamare bene. Aggiungere anche il mascarpone sempre mescolando. Unire la uova, uno per volta, mescolando con una frusta elettrica e facendo inglobare ogni uovo prima di aggiungere l'altro. Inserire anche la vaniglia e mescolare ancora.
Versare nella teglia sulla base di biscotto. Livellare e battere leggermente la teglia sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d'aria.


- Preparare il bagnomaria. Utilizzare due fogli incrociati uno sull'altro di alluminio e foderare bene l'esterno della teglia (questo per evitare che durante la cottura a bagnomaria l'acqua entri dalla fessura della cerniera compromettendo la buona riuscita della torta). Posizionare la tortiera in una pirofila più grande. Versare acqua bollente in quest'ultima fino ad arrivare a circa metà altezza della teglia con l'impasto.

- Infornare in forno preriscaldato a 175º per circa 45 minuti. Proseguire senza aprire lo sportello per altri 30 minuti circa. Controllate che la superficie non si colori troppo ed eventualmente coprite delicatamente con un foglio di alluminio. Spegnere il forno ma lasciare ancora la torta all'interno con lo sportello semi aperto per circa un'ora. Completare il raffreddamento fuori dal forno, togliendo la teglia dal bagnomaria e eliminando l'alluminio.



- Preparare il curd di fragole. Potete prepararlo in anticipo, anche il giorno prima, oppure approfittate della lunga cottura della cheesecake. Considerate che richiede almeno un'oretta di riposo in frigo per assumere la giusta consistenza.
Frullare in un mixer le fragole e  lo zucchero fino ad ottenere una purea. A parte sciogliere la maizena nel succo di limone, mescolando bene e aggiungere nel mixer con le fragole. Far andare ancora le lame fino ad amalgamare il tutto. Trasferire il composto in un pentolino antiaderente su fiamma bassa e mescolare fino ad ebollizione. Mescolare ancora fino a quando la crema di fragole non inizia a velare il cucchiaio, rapprendendosi. Togliere dal fuoco. Far raffreddare completamente e conservare in frigo fino all'utilizzo, coperta con pellicola alimentare.
Versare sulla cheesecake ormai fredda e livellare.


- Riposo in frigo. Questo tipo di dolce richiede un lungo riposo in frigo, almeno 12 ore, per raggiungere la giusta consistenza e gusto. Quindi organizzatevi e preparatela il giorno prima (o anche due!) prima di servirla.

- Finalmente la torta! Io conservo l'anello della cerniera fino a questo punto perché trovo che mantenga meglio la forma (la prossima volta fodero anche il bordo con carta forno però! 
Tolto l'anello potete sformare. (Se temete il disastro nello spostarla potete lasciarla sulla base della teglia!) Io questa volta sono riuscita a sollevarla con una paletta lunga, ho tolto la carta forno e poggiato la torta sul piatto da portata. (Questa è l'operazione che temo di più in genere, ma se è ben fredda non dovrebbero esserci problemi!).
Decorare a piacere con qualche fragola. Io qui ho utilizzato anche una spatola dentellata per creare le righe superficiali. Non sono perfette perché avrei dovuto farle prima del riposo in frigo, credo, quando la crema era fredda ma ancora malleabile. Accetto consigli da chi è più bravo di me nelle decorazioni!


NOTE
- Come ho accennato sopra ho aumentato le dosi degli ingredienti in proporzione. Tutti tranne lo zucchero. Già così la crema è decisamente dolce. Anche 180 g andranno benissimo.
- Nonostante abbia aumentato le dosi ho utilizzato una cerniera da 20 cm perché volevo dare più spessore alla mia torta. Se preferite andrà bene anche una da 22-23 cm in questo caso per la cottura perfetta potrebbe volerci qualche minuto in meno, verificate che la superficie non si colori troppo e comunque sia rappresa e non liquida.
- Attenzione nel rivestire esternamente la tortiera con l'alluminio. Non so le vostre, ma le mie teglie a cerniera hanno spiragli che lasciano passare anche l'impasto, figuriamoci l'acqua del bagnomaria!
- Potete utilizzare anche altri biscotti per la base. Eviterei comunque frolle troppo dolciastre. I digestive vanno benissimo proprio perché hanno quella punta di salato che fa un contrasto perfetto con il dolce della crema.
- La curd di fragole è una mia aggiunta. Potete servire la cheesecake anche con una coulis di frutta di vostro piacimento o una salsa al cioccolato, della marmellata o quello che preferite. Con la mia copertura però è deliziosa (modesta eh? ;P )
- È una torta semplicissima da preparare, ha solo bisogno di qualche piccola accortezza e tempi lunghi di cottura e attesa. Ma ne sarete ripagati. Fidatevi!

Se volete provare la classica Cheesecake americana qui trovate la ricetta. Buon fine settimana! Elena.