ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

8 ottobre 2014

Torta di zucca amaretti e cacao (o torta monferrina di Pietro&Genny)


Questa ricetta non è farina del mio sacco, sarà meglio dare subito a Cesare quel che è di... Pietro&Genny!!

Pietro, cuoco per passione nonchè papà di una carissima amica, Daniela, delizia spesso orde di amici famelici con i suoi piatti “forti”. Al suo fianco Genny, la mogliettina sorridente e abilissima ai fornelli, con la quale “coordina” magnificamente famiglia e cucina!!
A casa di Genny e Pietro i pranzi e le cene in compagnia non sono mai nulla di lasciato al caso: studiati nei dettagli, nei tempi e negli ingredienti (sempre diversi, rigorosamente del territorio e della tradizione piemontese), la sensazione è quella di entrare in casa propria, in una famiglia accogliente e gioiosa, sempre piena di affetto per chiunque varchi la soglia...

Ahh poter avere la loro ricetta della torta con la zucca...!!!

L'uomo di casa ogni tanto ci prova: “ma perchè non fai quella torta con la zucca, il cioccolato e gli amaretti che faceva mia nonna...??”  Forse – rispondo io puntuale - perchè non ho la minima idea di come farla?? :D

Ma... Basta chiedere!! Ed ecco che la tanto desiderata ricetta arriva... questa volta tramite un sms di Daniela...! Benedetta tecnologia e... benedetta amicizia!!! :)

Le dosi originali sono doppie rispetto a questa mia versione, perchè ho preferito fare un esperimento “in piccolo” ma me ne sono amaramente pentita, visto che è stata spazzolata prima ancora di riuscire a fare delle foto decenti... :P 

Grazie all'amica di una vita per la “soffiata” e grazie soprattutto a Pietro&Genny (chissà che non sia questa l'unica ricetta che vi rubo!!! :) )

INGREDIENTI (per una teglia rotonda da 20 cm) 

 500 g polpa di zucca
 300 g mele
 60 g zucchero + 2-3 cucchiai
 160 g amaretti secchi
 50 g cacao amaro
 25 g farina 00
 2 uova (tuorli e albumi separati)
 1/2 bustina lievito per dolci
 3-4 cucchiai di latte
 burro e pangrattato per lo stampo 


PREPARAZIONE
  • Tagliare la zucca e le mele a dadini, inserire in un tegame con pochi cucchiai di latte e qualche cucchiaio di zucchero. 
  • Cuocere a fuoco lento con il coperchio fino a farla disfare. 
  • Passare al colino per eliminare il liquido eventuale in eccesso (questo passaggio potrebbe non essere necessario se la nostra zucca ha una polpa consistente)
  • Tritare con il minipimer o al mixer la frutta, creando una poltiglia uniforme. 
  • Montare i tuorli con i 60 g di zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. 
  • Tritare gli amaretti e unirli ai tuorli. 
  • Aggiungere la farina, il lievito, il cacao setacciati e la frutta.
  • Montare a neve ben ferma gli albumi. 
  • Unirli delicatamente al resto con movimenti lenti dal basso verso l'alto, senza fretta, facendo incorporare aria e amalgamando bene. 
  • Imburrare uno stampo a cerniera da 20 cm e cospargere di pangrattato, facendolo aderire bene. 
  • Versare il prepararato nella teglia e infornare a 180° per 30 min, coprire con un foglio di alluminio, abbassare a 160° e proseguire la cottura per altri 20 -30 min (verificare con la prova stecchino, che dovrà uscire asciutto anche se non completamente pulito – è un dolce al cucchiaio e avrà la consistenza molto simile a quella di un budino). 

L'ultima fetta... :)
NOTE:

1- A me non sono serviti, ma se doveste ottenere un composto molto denso anche dopo l'aggiunta degli albumi, potete unire all'occorrenza due-tre cucchiai di latte. Il composto finale deve essere piuttosto liquido.

2- L'originale, come detto sopra, aveva doppia dose, quindi presumo che fosse pensata per una teglia da 24 cm di diametro (questa informazione mi mancava).
 Se doveste optare per la dose doppia ricordatevi quindi di ridurre i tempi di cottura di conseguenza (potrebbe essere 15-20 min a 180° e altrettanti dopo la copertura con l'alluminio e forno a 160°)