ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

4 agosto 2016

Panelle


Conoscerete di sicuro le panelle. Lo street-food più amato dai siciliani e non solo. Io ne ho sempre sentito parlare ma non avevo una chiara idea né di come farle né di cosa aspettarmi. Che mi sarebbero piaciute era praticamente certo vista la mia passione per la farina di ceci. Chi mi segue lo sa. La farinata, il plumcake di verdure, le chips di farina di ceci sono tra le mie ricette più gettonate.
Non potevo quindi farmi sfuggire anche questo classico. Mi sono lanciata e questa è la seconda volta che le preparo nel giro di una settimana. Che dite mi saranno piaciute? 

Le panelle che tradizionalmente si vedono per le strade di Palermo, nelle panellerie e intorno alle botteghe ambulanti, farciscono un panino al sesamo e volendo si possono irrorare di poche gocce di limone. A me piacciono "nature", arricchite solo dal prezzemolo che viene inserito nell'impasto. Servitele comunque ancora calde e i vostri aperitivi, buffet, pranzi all'aperto acquisteranno una marcia in più! ;)

Per quanto riguarda il procedimento ho trovato diverse versioni di cui questa che vi mostro mi è sembrata la più pratica.


INGREDIENTI 
(Per circa 20 panelle)

250 g di farina di ceci
750 g di acqua
1/2 cucchiaino di sale
pepe, prezzemolo

olio di semi per friggere
succo di limone (facoltativo)

PROCEDIMENTO 




1) Preparate innanzitutto lo stampo da plumcake in cui andrete a versare l'impasto ben caldo. Ungetelo e fatevi aderire la carta forno cercando di creare meno pieghe possibili. Ungete leggermente anche la carta forno.

2) Versate la farina di ceci setacciata in un tegame antiaderente. Versate l'acqua poco a poco mescolando con una frusta a mano in modo da evitare la formazione di grumi.

3) Mettete il tegame sul fuoco e, sempre mescolando, aggiungete sale e pepe. Portate a bollore e continuate a mescolare (anche con un cucchiaio di legno andrà bene) fino a quando l'impasto non inizierà a staccarsi dalle pareti della pentola. Togliete quindi dal fuoco e aggiungete il prezzemolo tritato. Mescolate ancora giusto il tempo di rendere il composto omogeneo.

4) Versate l'impasto nello stampo, livellatelo e lasciatelo raffreddare dapprima a temperatura ambiente e poi in frigo per almeno un paio di ore, affinché si rassodi per bene.

5) e 6) Capovolgete quindi lo stampo su un tagliere e ricavate delle fettine di circa 6/7 mm di spessore.

7) Nel frattempo fate scaldare olio profondo in un tegame. Quando, inserendo uno stuzzicadenti nell'olio, si formeranno le bollicine tutto intorno (se siete forniti di termometro quando l'olio avrà raggiunto i 180º), immergete poche panelle per volta e friggete per pochi minuti, fino a doratura. 

8) Quando le panelle saranno pronte scolatele dell'olio di cottura raccogliendole con una schiumarola e poggiandole su carta assorbente, affiancandole senza sovrapporle. 

Servite le panelle ancora ben calde con un pizzico di sale e, se volete, qualche goccia di limone.