ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

28 novembre 2015

Girelle sfiziose, con la mozzarella nell'impasto (ricetta di L. Montersino)


Queste girelle, ideate da Luca Montersino (ebbene si ormai sono malata di montersinite! ), le vedo benissimo su una tavola addobbata a festa!


La loro originalità risiede nel fatto che la mozzarella non è nel ripieno ma nell'impasto. Questo fa si che rimangano molto soffici e che si sciolgano letteralmente in bocca!
Oltre ad essere squisite sono semplici da preparare e molto pratiche in quanto possono essere congelate sia prima di essere tagliate che dopo essere state cotte. In pochi passaggi potete così avere sempre a disposizione un aperitivo originale e goloso.

Possono essere inoltre personalizzate con il condimento preferito (basta che non sia troppo liquido).

Servite tiepide, infilzate su uno spiedino, a simulare tanti lecca-lecca colorati, sono un ottimo modo per aprire i pranzi e le cene dei giorni di festa con i vostri bambini!



Vi ho convinto? 

INGREDIENTI
500 g di farina manitoba
200 g di latte intero
20 g di lievito di birra (Io 6 g di lievito di birra disidratato)
50 g di burro
8 g di sale
10 g di zucchero
200 g di mozzarella fresca

Per condire
100 g di concentrato pomodoro (anche 150 g secondo me)
2 g di origano secco
1 cucchiaio olio evo q.b.
oppure: salsa di olive, pesto di basilico, di noci, ecc.)

PREPARAZIONE
Fare la fontana con farina e zucchero, disporre al centro il lievito sbriciolato, aggiungere il latte poco alla volta e iniziare ad impastare. Ovviamente il tutto può essere fatto in planetaria avendo cura di aggiungere sempre il latte gradualmente.

Aggiungere quindi la mozzarella precedentemente tritata (io l'ho passata qualche secondo nel mixer) e continuare ad impastare sino a quando l'impasto non apparirà liscio ed elastico. 
Eventualmente aggiungere latte o farina a seconda che l'impasto sia troppo slegato o troppo appiccicoso. 
Unire infine il burro a temperatura ambiente ed il sale. 
Il panetto così ottenuto va riposto in frigo per minimo mezz'ora.


Intanto dedicatevi al condimento.
Il suggerimento del Maestro Montersino è quello di condire con il concentrato di pomodoro mescolato a olio, sale e origano (come ho indicato nelle dosi, abbonderei col concentrato la prossima volta).
Ci si può  sbizzarrire nella farcia, dando libero sfogo alla nostra fantasia e utilizzando gli ingredienti che abbiamo a disposizione al momento. 
Io per esempio ho fatto una parte di girelle al pomodoro e una parte alle olive.
Per queste ultime ho tritato finemente una manciata di olive nere (circa 50 g) e ho unito nel mixer 20 g di burro a temperatura ambiente, fino ad ottenere una salsina omogenea.

Passato il tempo di riposo, riprendere l'impasto, dividerlo in due e stendere ogni parte a formare un rettangolo di circa 3 mm di spessore. Ritagliare i bordi se necessario.


Condire con il ripieno scelto, spennellandolo in modo uniforme, lasciando un bordo libero in alto di un paio di cm. 


Arrotolare il rettangolo di pasta piuttosto stretto ed avvolgere il rotolo così ottenuto in pellicola per alimenti. 
Far solidificare il rotolo nel congelatore per minimo 40 minuti.
Quindi riprendere e tagliare le girelle dello spessore di circa 1,5 cm di spessore. 


Preparare la teglia ricoprendola con carta forno e appoggiare ogni girella opportunamente distanziata dalle altre.
Ricoprire la teglia di pellicola e far lievitare sino al raddoppio (un'ora e mezza - due).

Preriscaldare il forno a 220 °.
Passato il tempo riprendete la vostra teglia, spennellate con olio extra vergine di oliva e cuocete per circa 8/10 minuti.
Servite le girelle tiepide.



NOTE
- I rotoli avvolti nella pellicola possono essere conservati a lungo nel congelatore.  All'occorrenza basta passarli in frigo una mezz'oretta e poi procedere al taglio, successiva lievitazione e cottura come da ricetta. 
- Le girelle già cotte possono essere congelate.  Al momento di servirle passarle in forno caldo a 200 ° per qualche minuto.

La festa può iniziare!!
Elena