ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

1 dicembre 2015

Alberelli di Natale con sorpresa

Pere farcite e "travestite" da albero di Natale


Bimbi del Monferrato, un interessantissimo giornalino on-line che si occupa di attività, servizi e territorio dedicato a chi ha o semplicemente ama i bambini, mi ha chiesto di donare una mia ricetta al numero di Natale. 

Ho pensato a questi simpatici alberelli che nascondono una sorpresa buona e golosa e in più sono divertenti da creare insieme ai vostri bambini.

 

In questa versione ho utilizzato, per la farcia, ricotta e noci ma ovviamente potete variare formaggio e frutta secca come più vi aggrada. Potete inoltre farle in versione "dolce" cambiando la farcia e sostituendo il sale con lo zucchero.
Le pere più indicate sono le Maderna perché adatte alla cottura, abbastanza piccole e dalla forma piuttosto tondeggiante.
Vi riporto la ricetta della pasta che ho già utilizzato qui, innamorandomene follemente. In alternativa potete utilizzare anche un rotolo di brisè pronto (rimane tra noi non preoccupatevi! ;))

INGREDIENTI per 4 alberelli 
4 pere Maderna
Per la pasta  
240 g di farina 00
mezzo cucchiaino di sale
150 g di burro
5-6 cucchiai di acqua ghiacciata
Per la cottura delle pere
300 ml di acqua
1 cucchiaino di aceto
sale, noce moscata

Per la farcia
60 g di ricotta (o gorgonzola o altro formaggio cremoso a piacere)
30 g di Grana Padano (o pecorino o altro formaggio
30 g di gherigli di noce (o altra frutta secca)
Un pizzico di sale (ma assaggiate perché se utilizzate un formaggio salato potrebbe non essere necessario).
Finitura
poco sale
poco latte per spennellare
Semi di coriandolo e pochissimo miele per decorazione finale

PREPARAZIONE

1. Preparate la pasta.
Mescolate farina e sale e inserite il burro tagliato a cubetti di circa 1 cm di lato. Aiutandovi con due coltelli o con le mani ben fredde sminuzzate il burro fino a ridurlo in briciole di circa mezzo centimetro. Aggiungete un cucchiaio di acqua gelida alla volta, mescolando con un cucchiaio fino a quando il composto non si è compattato e fin quando, prendendolo tra le mani, non si riesce a farne una palla (a me ci sono voluti 6 cucchiai ma procedete poco alla volta perché dipende dal grado di assorbimento della farina, dall'umidità ecc). Ponete l'impasto a riposare in frigo per almeno un'ora. 
2. Preparate le pere. Lavatele mantenendo il picciolo e cuocetele nel liquido composto da acqua sale aceto e noce moscata per circa 10 minuti, tenendo il coperchio semi chiuso. Scolate le pere dal liquido di cottura. Tagliate la metà superiore per 2/3 cm dal picciolo e tenetela da parte. Scavate leggermente l'interno di quella inferiore eliminando il cuore duro e prelevate la polpa.

4. Preparate la farcia. Tritate nel mixer i formaggi, la polpa, la frutta secca e un pizzico di sale (assaggiate prima, potrebbe non essere necessario) fino ad ottenere un composto omogeneo. Riempite la cavità con la crema preparata.
5. Ricomponete le pere, rimettendo ad ognuna la parte superiore che avevate tagliato.

6. Dopo il riposo della pasta stendetela ad uno spessore di 2 mm o comunque più sottile possibile. Ritagliate le basi degli alberelli con un tagliabiscotti rotondo o con un bicchiere leggermente infarinato (l'importante è che il diametro sia di poco superiore di quello della base della pera).
Tagliare delle striscioline di 1-1,5 cm. Se volete l'effetto "fronda" con un coltellino affilato fate tanti taglietti lungo la parte inferiore di ogni strisciolina (tipo frangia).
7. Posate la pera sulla base di pasta, spolveratela con un pizzico di sale e utilizzate le striscioline per avvolgerla a spirale partendo dalla base è lasciando il picciolo a vista.
8. Con gli avanzi di pasta tagliate qualche stellina.
9. Spennellate la pasta con poco latte.
10. Infornate pere e stelle a 220 ° per circa 10 minuti nel secondo ripiano dal basso del forno. Continuare poi la cottura fino a doratura della pasta (altri 10-15 minuti) a 180 °.

11. Sfornate e fate intiepidire. Quindi spennellate appena con un goccio di miele e decorate con semi di coriandolo (saranno le palline dell'albero).

12. Posizionate le stelline conficcandole nel picciolo.

I vostri alberelli sono pronti per essere serviti!

Ringrazio la redazione di Bimbi del Monferrato ed in particolare Daniela Lucci per la fiducia e l'opportunità concessami. È stato per me un onore oltreché un grande piacere aver potuto collaborare a questo numero speciale natalizio!
Quale modo migliore di iniziare ufficialmente le ricette dedicate al Natale?!
Pronti, partenza... via!

A presto!  Elena