ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

5 marzo 2016

Biscotti farciti (col dito o senza dito!)


Questi biscotti nascono col nome di thumbprints cookies, ovvero biscotti da fare con l'impronta del pollice. La ricetta è di Martha Stewart e ha girato il web per lungo e per largo. L'idea è quella di creare una fossetta nel biscotto ancora morbido e caldo in modo da poterlo poi farcire con una crema al cioccolato, Nutella, marmellata, lemon curd... Insomma quel che si preferisce!
Martha Stewart usa il pollice, Donna Hay il dorso di un cucchiaino dosatore (teaspoon) e devo dire che preferisco di gran lunga la seconda soluzione.

La prima volta che li ho fatti ho seguito alla lettera le istruzioni della Stewart. 
Per i primi due o tre biscotti. 
Dopo essermi ustionata il dito, ho afferrato al volo il manico del primo cucchiaio di legno che ho trovato e ho continuato con quello.

E ora, con il senno di poi (e il ricordo del dito che brucia ;P), utilizzo l'arnese che vedete in foto, il teaspoon appunto, e suggerisco vivamente di fornire le manine dei vostri bimbi di un aggeggio simile o, alla mal parata, del manico arrotondato di un cucchiaio di legno o di un altro utensile da cucina. ;)

Ma ecco la ricetta
che come dicevo è di Martha Stewart ed è arrivata a me tramite Stefania, Arabafelice in cucina, che come sempre mi viene in aiuto quando cerco ricette semplici, veloci e dai risultati sicuri! 

INGREDIENTI
(Per circa 40-50 biscotti, dipende da quanto li farete grandi)

226 g di burro
120 g di zucchero a velo
300 g di farina 00
Un cucchiaino di aroma vaniglia (io un cucchiaio di acqua ai fiori d'arancio)
Un pizzico abbondante di sale

Inserite in una ciotola capiente il burro a pezzettini, lo zucchero a velo, la vaniglia o l'aroma preferito e il sale. Sbattete energicamente (io con le fruste elettriche ma se avete una planetaria ben per voi!) per almeno tre minuti d'orologio.
Aggiungete quindi la farina e amalgamate bene con un cucchiaio di legno. Otterrete un composto morbido ma asciutto. 
Foderate delle leccarde con carta forno. Formate con l'impasto delle palline della dimensione di una noce. Le mie pesavano circa 15 g l'una e ne ho ottenute circa 45. Posatele sulle teglie distanziandole un pochino.


Impostate il forno a 180 gradi e mentre raggiunge la temperatura tenete le leccarde con i biscotti crudi in frigo (almeno 10 minuti).
Infornate quindi per 10 minuti, togliete la teglia dal forno senza spegnerlo e praticate le fossette nei biscotti (se volete provare con il pollice, ma io vi consiglio il dorso di un cucchiaino piccolo o l'estremità arrotondata di un cucchiaio di legno).


Infornate nuovamente per altri 7-9 minuti, e comunque fino a quando la base dei biscotti non avrà preso colore.
Sfornate e, se la fossetta si fosse richiusa, praticate ancora una leggera pressione per riformarla.
Lasciate raffreddare quindi farcite.

I miei sono stati farciti per metà con confettura di albicocca e pesca e per metà con la salsa al cioccolato fondente suggerita da Martha Stewart (e ottenuta sciogliendo a bagnomaria 40 g di cioccolato fondente e 20 g di burro con un cucchiaino di miele).
Ho utilizzato un semplicissimo cucchiaino da caffè per versare sia la confettura che il cioccolato.

Conservate i biscotti in una scatola di latta fino a quattro giorni.

NOTA
Vi ho lasciato la doppia dose rispetto all'originale, perché è quella che utilizzo io. Così a me ne vengono due teglie e ne inforno una per volta lasciando in frigo la seconda mentre la prima cuoce.
Liberissimi ovviamente di dimezzare gli ingredienti, ma poi non lamentatevi perché sono spariti subito!! ;)