ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

18 gennaio 2016

Torta rovesciata di agrumi alle spezie

 

Capita di sbagliare. 
Capita che si decida di fare una torta per il compleanno del compagno di vita. E che sia pure un compleanno importante. Di quelli con lo 0.
E capita che si scelga una ricetta un filino elaborata e mai provata prima.
Capita che ne esca un piccolo disastro: la frolla che si rompe sformandola ad esempio. La decorazione che si rimescola nella crema di copertura, manco fosse un quadro astratto... See altro che quadro... Un bel pasticcio. 
E quindi che si fa? 
Dopo un primo momento (anche due va' ;P) di sconforto VERO, ci si rituffa alla ricerca di un altro dolce. Veloce. Già sperimentato (sarà meglio!). E che naturalmente possa piacere al festeggiato.

E poi capita anche che arrivi l'ispirazione giusta: la winter citrus upside down cake proposta l'anno scorso a marzo dal gruppo Re-cake (fonte originale il blog Adventures in cooking). Da me provata troppo tardi per partecipare. Era piaciuta a tutti. Umida e soffice il giusto.  Col contrasto dello sciroppo e degli agrumi a farla da padrone. Con le spezie a completarla. E dall'aspetto scenico notevole che fa fare un figurone con il minimo sforzo. 
Si, e quindi capita... che il momento giusto per rifarla sia arrivato! 


Un consiglio? Fatela capitare anche voi! È semplice davvero. Anche veloce: un pentolino,  due ciotole, una frusta, mescolare e infornare.
Gli agrumi ora li abbiamo tutti in casa. 
Se non avete il cardamomo, lo trovate in erboristeria o nel reparto spezie di quasi tutti i supermarket (io l'ho trovato da Tiger!). E vi assicuro che troverete il modo di usarlo ancora. 
Per il resto gli ingredienti li avete già tutti in casa. Se avete intolleranze al glutine potete cambiare tipo di farina. Sostituite lo zucchero di canna a quello semolato se preferite. Usate gli agrumi che vi piacciono di più (io arance e mandarini). 
Ma fatela "capitare" anche voi... ;)

INGREDIENTI 
Per lo sciroppo ( io ho raddoppiato la dose di sciroppo rispetto all'originale) quindi ho utilizzato:
90 g di burro
200 g zucchero di canna 
30 g miele
20 g succo di limone

Fette sottili di agrumi non trattati (io ho utilizzato 2 arance e 1 mandarino)
300 g di farina
1 bustina di lievito per dolci (oppure, in alternativa, 5 g di cremor tartaro + 5 g di bicarbonato)
2 g sale
3 g cannella 
3 g cardamomo 
4 uova medie
270 g zucchero semolato 
108 g di olio di semi di girasole (la ricetta originale diceva olio e.v.o.)
90 ml di succo di arancia
30 ml di succo di limone
45 g latte intero
Estratto di vaniglia o i semini di una bacca
5 g di scorza di arancia
50 g di scorza d'arancia candita (aggiunta mia, facoltativa)


PROCEDIMENTO
Preriscaldare il forno a 180 °. 
Foderare il fondo della tortiera grande (diametro min 26 cm) o due tortiere (io ho utilizzato una tortiera da 24 cm ed una da 18 cm perché non volevo ottenere torte molto alte)  con carta forno e mettere da parte.

Sciogliere il burro a fuoco basso con lo zucchero di canna, il miele e il succo di limone, mescolando fino a che lo zucchero non sarà sciolto.
Rimuovere dal fuoco e versare lo sciroppo nella tortiera.
Disporre le fette di agrumi sul fondo della tortiera in uno strato sottile. 

In una ciotola mescolare insieme la farina, il lievito, il sale, la cannella, il cardamomo fino che non saranno mescolati e mettere da parte.

In un'altra ciotola o in planetaria sbattere insieme le uova, lo zucchero semolato e l’olio fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. 
Aggiungere il succo d’arancia, il succo di limone, il latte, la vaniglia, la scorza di arancia e le scorze candite se le mettete. Mescolare bene.
Ora io ho unito le polveri ai liquidi poco per volta continuando a mescolare fino a creare un composto omogeneo.
Riempire quindi la tortiera (per 3/4 al massimo) con l’impasto e cuocere per 30-40 minuti (a seconda dello stampo che utilizzate) fino a che uno stuzzicadenti inserito al centro del dolce non viene fuori asciutto e pulito.

Far intiepidire nello stampo qualche minuto, quindi rovesciare sul piatto di portata. Far raffreddare completamente prima di servire. 


NOTE
- Foderate bene lo stampo (se a cerniera come i miei) con carta forno senza lasciare fessure perché lo sciroppo potrebbe fuoriuscire in cottura sporcandovi il forno ( parlo per esperienza! :P)
- Fatto questo,  abbondate pure con lo sciroppo, che insieme agli agrumi con la buccia e alle spezie danno carattere al dolce! 
- La torta si conserva bene per 2-3 giorni fuori dal frigo purché ben protetta, in un contenitore o sotto la campana di vetro, in ambiente fresco e asciutto. 


Se amate i dolci come me e vi divertite a sperimentare vi consiglio un giretto qui, dal gruppo Re-cake 2.0 che ispira diverse delle ricette che vi propongo e vi proporrò (le mie le trovate raccolte sotto l'etichetta Re-cake). Iscrivetevi e giochiamo insieme!

Buon inizio settimana! Elena.