ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

26 gennaio 2016

Crema gelato alla vaniglia facilissima! (senza gelatiera)

 
Non chiamiamolo gelato se volete, ma di fatto questo è. 
Se non fosse perché si fa in 5 minuti, con 4 ingredienti, senza gelatiera. 
E dove se non da lei, l'Arabafeliceincucina l'amante delle ricette furbe, potevo scovare questa chicca?

Confesso di aver temuto per il risultato. 
Non che non mi fidassi di lei o di chi la ricetta l'ha creata, una tal Martha Stewart. Che non ne sbaglia una. E ho detto tutto.
Ma il mio freezer non è un gran che e spesso mi ha dato problemi con preparazioni simili. 
Per fortuna (o per merito della furbata) non questa volta.

Questa è davvero una crema di gelato. La percentuale di panna e il poco liquore aggiunto fanno sì che non geli mai completamente rimanendo morbido e servibile da subito, appena tolto dal freezer (tanto che io, dovendolo trasportare a qualche km da casa, l'ho infilato in una borsa frigo con due panetti di ghiaccio temendo si liquefasse nel tragitto!)

Ho pensato di farlo per accompagnare questo Strudel di mele. Ed è stata una scelta vincente.
Anche se non è proprio stagione di gelato vi lascio quindi anche questa ricettina.

Che magari vi viene voglia di Strudel... O magari anche solo di gelato ;)

INGREDIENTI
Panna fresca da montare 500 ml
Latte condensato zuccherato 397 g (una confezione in lattina)
Vaniglia (in gocce, in polvere o i semini di una bacca - io un cucchiaino di vaniglia liquida)
Liquore 2 cucchiai (Vov e Bourbon sono i più adatti, io qui ho utilizzato Cognac)

  

PROCEDIMENTO
- In una ciotola mescolare il latte condensato, la vaniglia e il liquore.
- In un'altra ciotola montare a neve molto ferma la panna.
- Unire la panna al latte condensato con movimenti lenti dal basso verso l'alto cercando di smontare il meno possibile la panna.
- Versare la crema ottenuta in un contenitore che possa andare in freezer. Io ho utilizzato un normalissimo stampo da plumcake della capacità di circa 1 litro.

  NOTE
- Il gelato va conservato, ovviamente in freezer, fino al momento di essere servito. Non tiratelo fuori con troppo anticipo perché potrebbe sciogliersi.
- Può essere mangiato così com'è o accompagnato da una salsina di frutta, o del cioccolato fuso, o della granella di nocciole, mandorle, pistacchi, o crema alla nocciola e chi più ne ha più ne metta!
- Come ho scritto sopra i liquori più adatti sono quelli leggermente vanigliati perché lasciano solo un leggero aroma di vaniglia. Io avevo a disposizione solo Cognac o Brandy e l'unico gusto che si avvertiva era comunque quello della vaniglia... Quindi fate vobis!