ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

5 luglio 2016

Torta da caffè, alla frutta mista

Coffee cake con pesche mele e kiwi


La Coffee cake, al contrario di quanto può sembrare, non è una torta al caffè ma appunto da caffè. E ne ho capito il motivo solo dopo averla preparata. 
Molto buona e golosa (in vero stile "Nuccia" ;P) ma anche molto umida e burrosa. Con un topping alle mandorle che da solo vale l'uso del forno pure con le temperature hawaiane di questi giorni. 
Non starò a raccontarvela: non è per niente light e se devo dirla tutta nemmeno troppo estiva. Tranne per l'uso della frutta che immediatamente evoca un dolcino fresco e leggero. 
E sicuramente la frutta, che potete variare a vostro piacimento e a seconda della stagione, un filino più "leggera" la rende in effetti. Frutta, dolce e... caffè, appunto!!





La ricetta l'ho scovata in questo blog che ho scoperto da poco ma che vi consiglio di visitare se già non lo conoscete, lo trovo molto in sintonia con i miei gusti. La ricetta originale è di Cynthia Barcomi e la versione con cui è presentata nella versione italiana è con i mirtilli. L'idea di unire frutta mista invece è una mia trovata. Giustamente definita una "torta versatile", può essere declinata in infiniti modi e abbinamenti modificando, oltre che la frutta all'interno anche la frutta secca del topping e l'aroma.

Se vi capita una giornata più fresca e avete voglia di accendere il forno per uno strappo alla regola. Se della prova costume non v'importa perché già siete informissima o, come me, non ricordate nemmeno l'ultima volta che ve lo siete infilato. Se avete qualcuno da coccolare o se vi volete auto-coccolare come spesso faccio io. Ricordatevi di questa bomba di gusto e bontà. A me è piaciuta molto e la rifarò sicuramente anche nella versione "solo mele" perché qualcosa mi dice che potrebbe riservarmi ancora delle piacevoli sorprese... ;)

INGREDIENTI 
(Per una teglia a cerniera da 24 cm di diametro circa*)

Per la base
210 g di farina 00
4 cucchiaini di lievito per dolci
1/4 di cucchiaino di sale (1g)
65 g di zucchero
75 g di burro morbido
1 uovo leggermente sbattuto
250 ml di latte

La frutta 
200 g di pesche 
150 g di mele
1 kiwi
(O altra frutta a piacere come mirtilli, lamponi, fragole, albicocche, ecc) **

Per il topping alle mandorle
75 g di burro morbido
100 g di zucchero semolato
2 g di cannella
100 g di mandorle tritate grossolanamente
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE 

Accendere il forno a 190º.

- Preparare la base. In una ciotola setacciare la farina, il lievito e il sale, unire lo zucchero e il burro morbido a pezzetti. Lavorare con le dita fino ad ottenere un composto di briciole. Unire quindi l'uovo e il latte mescolando con un cucchiaio (io con una frusta a mano) fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Versare nella teglia coperta di carta forno o imburrata e infarinata. 

- Preparare la frutta. Tagliare la frutta a pezzetti dopo averla lavata e ripulita degli scarti. Distribuire sulla base preparata in precedenza.

- Preparare il topping alle mandorle. Inserire in una ciotola il burro morbido a pezzetti, lo zucchero, la cannella (o un altro aroma a piacere), le mandorle tritate grossolanamente e il sale. Mescolate con un cucchiaio. Distribuire sopra la frutta nella teglia, in modo più uniforme possibile.

Cuocere per circa 40 minuti. Fare la prova stecchino. A me ci sono voluti 45 minuti e dopo la prima mezz'ora ho dovuto coprire con alluminio perché la superficie si  stava bruciacchiando. Come sempre regolatevi sul vostro forno, ma considerate che la torta deve risultare umida (ed è il suo bello).

* Nella ricetta originale si parla di teglia da 26 cm e una cottura della durata di circa 35 minuti.
** La frutta può essere ridotta. La mia quantità in effetti è risultata abbondante, l'ideale secondo me sarebbe rimanere su 200 g totali.