ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

15 novembre 2016

Mini Jaffa cake (dolcetti all'arancia e cioccolato fondente)










Arancia, cioccolato, pan di spagna. Niente burro o olio. Pochissime calorie per questi biscotti golosi molto popolari nel Regno Unito e conosciuti da noi per essere distribuiti da una nota catena. 

Non vedevo l'ora di cimentarmi nel tema del mese di novembre proposto dal gruppo Re-cake, i Jaffa cakes appunto. È stato divertente prepararli la prima volta, quando però il risultato non mi ha soddisfatto affatto. Sotto, in nota, vi spiego cosa sbagliavo. 
È stato molto meglio la seconda perché alla fine ne sono uscite delle mini tortine davvero buone e decisamente più carine! Entrambe le volte non ho modificato nè agrume nè cioccolato, nonostante fosse concesso dalle regole del gioco, perché questo abbinamento mi è parso da subito perfetto. E poi la mission era riprodurre i famosi biscotti che in quelle vesti avevo conosciuto. 

Più che biscotti direi dolcetti. Leggeri e delicati. Personalizzabili in infiniti modi e perfetti per i regalini golosi, visto che si conservano molto bene anche per una settimana in una scatola di latta o in un contenitore ermetico. Le dosi sono per circa 12 tortini (a me ne sono usciti 14 del diametro di 6 cm).




INGREDIENTI
Per il pan di Spagna:
2 uova grandi a temperatura ambiente
50 g zucchero semolato
1/4 cucchiaino di estratto di vaniglia
60 g farina 00

Per il ripieno:
50 g zucchero semolato
120 ml succo di arancia
8 g gelatin

Per la copertura:
130 g cioccolato fondente


PROCEDIMENTO

Preparate le gelatine
In una casseruola mettete lo zucchero e il succo di arancia e portate quasi a ebollizione.

Quando lo zucchero si sarà sciolto, aggiungete la gelatina (precedentemente ammollata e strizzata) e mescolate. 
Non fate bollire il composto. Rivestite uno stampo da muffin con della carta forno (se il vostro è in silicone non sarà necessario) quindi versate in ogni cavità un cucchiaio del composto di arancia. Fate raffreddare per 1-2 ore, finché non è sodo.

Preparate il pan di Spagna.
Preriscaldate il forno a 180°C.
Mettete le uova e lo zucchero in una ciotola capiente e ponetela su un bagnomaria. Montate il composto con le fruste elettriche finché non è ben gonfio e spumoso - sarannonecessari 4-5 minuti. Rimuovete la ciotola dal bagnomaria, aggiungete la vaniglia e incorporate la farina setacciata inserendola a piccole dosi.
Rimuovete le gelatine dallo stampo senza staccarle dalla carta forno. 
Imburrate lo stampo stesso e suddividete l’impasto del pan di Spagna nelle cavità (circa 1 cucchiaio in ognuna). Cuocete per 8-10 minuti o finché uno stuzzicadenti non esce pulito.
Fate raffreddare le tortine per 5 minuti nello stampo, quindi rimuovetele e adagiatele su una griglia per farle raffreddare completamente.


Quando le tortine saranno fredde, staccate delicatamente le gelatine. Se volete che le gelatine siano leggermente più piccole delle tortine, potete copparle prima di rimuoverle. Adagiate le gelatine sui dischi di pan di Spagna.


Preparate la copertura.
Sciogliete il cioccolato al microonde finché non è ben liscio e omogeneo, mescolando a intervalli di 10-20 secondi. Se non avete un microonde, potete scioglierlo a bagnomaria. Lasciate raffreddare leggermente, quindi, con un cucchiaio, versate il cioccolato sulle gelatine, facendolo arrivare fino ai bordi delle tortine.
Se volete potete creare un decoro utilizzando una forchetta.
Lasciate riposare e rapprendere il cioccolato prima di servire le Jaffa cake.




NOTE 
- Lo stampo che ho utilizzato la prima volta sia per pan di spagna che per gelatine è più stretto e alto di un normale stampo da muffins. Sarebbe più esatto definirlo da cupcakes. Per questo motivo (e perché, cocciutamente, ho inserito un po' di più del cucchiaio indicato di impasto crudo :P ) il primo tentativo ha visto come risultato delle tortine altissime e stoppose. Consiglio quindi di attenervi alle indicazioni per quanto riguarda stampo e dosi. 
- Se, come me, non possedete uno stampo adatto potete cuocere il pan di spagna anche in una teglia di 35x30 cm circa e poi coppare le tortine una volta cotta la base. Io qui ho fatto così e mi sono trovata bene. Per le gelatine, che invece ho preparato nel suddetto stampo da cupcakes, se dovessero uscire troppo alte (come le mie appunto) è possibile dividerle in due strati con una lama affilata e liscia. Secondo me intorno ai 3 mm sono perfette! 

Con questa ricetta partecipo a Re-cake #19 di novembre 2016