ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

21 novembre 2016

Cornbread, il pane del Ringraziamento

Pane al mais veloce (con lievito istantaneo).


Tra pochi giorni in America sarà grande festa. Anche chi, come me, non ha avuto la fortuna di viverla in prima persona, sul  posto, conoscerà questa ricorrenza quanto meno per averne sentito parlare sul grande e piccolo schermo. Miriadi di film americani ambientati nel periodo natalizio hanno infatti il giorno del Ringraziamento come sfondo agli avvenimenti che ne sono narrati, tanto per dirne una.

L'origine storica di questa ricorrenza risale alla migrazione dei Padri pellegrini nel Nuovo Mondo e alle difficoltà di sopravvivenza in una terra che sembrava ribellarsi alla colonizzazione. Ma proprio grazie alla collaborazione delle popolazioni indigene (che indicarono ai coloni come coltivare il granoturco e allevare i tacchini) si potè sopravvivere e porre le basi di quella che sarebbe diventata una grande civiltà. 
Quattrocento anni fa circa si iniziò così a festeggiare il thankgiving day, per ringraziare Dio del raccolto e dei prodotti necessari al sostentamento durante l'anno trascorso. Col tempo la ricorrenza si è diffusa ed ha assunto caratteristiche più pagane, anche se ha mantenuto i rituali della tradizione, come il pranzo a base di tacchino, zucca e il corn bread (il pane di mais appunto) come presenza indispensabile sulla tavola di ogni americano, il quarto giovedì di novembre. 

Questo pane di mais dalla cottura veloce e lievitazione in forno (proprio come una torta) risulta molto morbido e poroso, adatto quindi ad assorbire le salse e i sughetti golosi che accompagnano le pietanze del giorno del Ringraziamento. La versione che vi presento qui è quella che ho rubato ad una texana doc, Lauren Evans (la sua ricetta la trovate qui).

Il risultato è un pane-non-pane dolciastro, a metà strada tra una torta e una focaccia, con la componente leggermente croccante data dalla farina di mais ma decisamente morbidissimo e, soprattutto ancora caldo, davvero goloso anche da solo. 
Lo vedo molto bene come snack in un buffet, accompagnato da salumi e/o formaggi e, perché no, anche sulla tavola delle feste, accanto ad altri tipi di pane, per accontentatare tutti i gusti e stupire i vostri ospiti. 
Si conserva morbido per alcuni giorni (ben avvolto nella pellicola alimentare) e si presta quindi ad essere preparato in anticipo. Io consiglio comunque una scaldata veloce in forno a bassa temperatura prima di servirlo. Così per me ha una marcia in piu!


INGREDIENTI 
Per il Cornbread di Lauren Evans (teglia 20x20)

200 g di farina bianca (io tipo 1 macinata a pietra)
150 g di farina di mais molto fine (io fioretto)
2 cucchiaini rasi di lievito istantaneo per torte salate*
1/4 di cucchiaino di bicarbonato 
1 cucchiaino di sale 
2 cucchiai di zucchero bruno (io zucchero di canna demerara)
100 g di mais in scatola
230 ml di latticello** o yogurt
2 uova grandi
100 g di burro fuso 

PREPARAZIONE

- Iniziamo con lo scaldare il forno a 200º. Imburriamo la teglia. Facciamo fondere il burro al microonde o a bagnomaria (così quando dovremo utilizzarlo si sarà intiepidito). Tritiamo il mais in un tritatutto o a mano.
- In una ciotola mescoliamo con una frusta le farine, il lievito, il bicarbonato e il sale.
- In un'altra ciotola mescoliamo zucchero, il mais e il latticello**. Uniamo le uova e amalgamiamo bene.
- Versiamo gli ingredienti liquidi nella ciotola delle polveri e amalgamiamo delicatamente con una spatola. Uniamo anche il burro fuso. Non dobbiamo lavorare troppo il composto. Alcuni grumi saranno normali.
- Versiamo nella teglia e livelliamo con la spatola. Cuociamo per 25 minuti circa o comunque fin quando non sarà ben dorato e uno stecchino inserito al centro non ne esca pulito.
-  Lasciamo raffreddare nello stampo 10 minuti. Tagliamo a quadrotti e serviamo.

NOTA
* Il lievito è quello in polvere per torte salate, come detto sopra. Se non doveste trovarlo andrà bene anche quello per dolci (l'importante è che non sia vanigliato!)
** Il latticello risulta, qui da noi, piuttosto difficile da trovare. Possiamo comunque utilizzare in sostituzione solo yogurt, come Lauren suggerisce. Io ho preferito fare da me un sostituto del latticello, così come ho fatto in altre ricette. Cioè ho mescolato metà yogurt bianco (115 ml) e metà latte scremato (115 ml) e fatto riposare una mezz'oretta prima di utilizzarlo.