ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

23 ottobre 2015

Pancakes con farina d'avena e miele



Di pancakes  vi ho già raccontato.
Abbiamo parlato di come prepararli senza uova e senza grassi.
Ora proviamo a cambiare il tipo di farina e a sostituire lo zucchero raffinato con il miele.

In tempi di intolleranze alimentari sempre più diffuse è doveroso oltreché utile trovare soluzioni alternative che non tolgano gusto e attrattiva alle ricette tradizionali.

E per quanto l'avena non sia inclusa nell'elenco degli alimenti gluten-free, indubbiamente possiede qualità e proprietà che la fanno preferire, da diverse persone e per diversi utilizzi, al suo parente frumento.
Sostituire lo zucchero semolato con il miele è stata una intuizione dell'ultimo minuto. E francamente ne sono stata soddisfatta.
Ma veniamo subito alla ricetta.



Ingredienti per 2 persone:
Farina d'avena 100 g
Uova 2 intere
Miele 2 cucchiai (circa 30 g)
Vaniglia un pizzico in polvere o i semi di 1/2 bacca Latte 200 g circa
Olio e.v.o. per spennellare la padella.

Come finitura:
Miele, sciroppo d'acero, marmellata, ecc.

Essenziale per la buona riuscita di ogni pancakes è l'utilizzo di una buona padella, col fondo spesso e antiaderente.

Versare in una ciotola farina d'avena setacciata e vaniglia. Sbattere le uova con il miele a parte e versare poi sulla farina mescolando bene con una frusta a mano fino ad ottenere un composto senza grumi.
Aggiungere quindi il latte poco a poco fermandosi quando è stata raggiunta la consistenza di uno yogurt (non troppo denso).

A questo punto procedere come per ogni pancakes. Scaldare la padella unta appena con un goccio di olio.
Quando è ben calda prendere un mestolino di pastella e versare al centro del tegame.
Lasciare cuocere senza toccare qualche minuto fino a che non iniziano a formarsi i crateri tipici in superficie.
Quindi girare il pancakes e lasciare un altro paio di minuti.
Impilare a mano a mano in un piatto.
Una volta terminata la cottura di tutti i pancakes servite cosparsi di miele (o sciroppo d'acero, marmellata, crema di nocciole, quello che vi ispira di più) e la frutta che preferite!


NOTE:
- La quantità di latte può variare a seconda della dimensione delle uova utilizzate. Mi raccomando aggiungetene poco alla volta, potrebbe servirne meno o anche qualche cucchiaio in più. La consistenza finale non dev'essere né troppo liquida né troppo densa.
- L'interno come vedete dalla foto sopra non sarà molto 'aerato'. Ma è normale visto che non è prevista l'aggiunta di lievito.
- Per le foto passo passo della cottura o se preferite provare i pancakes senza uova andate a sbirciare qui.

Buoni pancakes a tutti!!
Elena.