ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

24 settembre 2017

Soda Bread, pane senza lievitazione ai fichi secchi e noci


Tante parole, ricette provate e gradite, qualcosa di me e qualcosa di chi amo.
Non "solo" un blog di cucina ma un pezzetto di me. Per questo mi sento in dovere di dire due parole sulla mia lunga assenza.

Un trasloco, un nuovo lavoro (che poi si è rivelato temporaneo), una mamma da accudire e che è entrata a far parte della mia quotidianità trasferendosi a casa mia, una nuova cucciolata dei miei due "grandi" pelosi e di conseguenza una cucciola che è rimasta ad allargare ancora di più questa sgangherata famiglia.
Metteteci anche l'estate lunghissima e torrida appena trascorsa con la conseguente chiusura per ferie del mio forno. Tutto questo e forse qualcos'altro (non meglio definito proveniente dal mio cervello) hanno allontanato me dalla cucina e da questo angolo a cui tengo tantissimo.
Ma eccomi qui. Sta tornando la voglia di scrivere. Di raccontare. Di pasticciare in cucina e condividere con chi saprà apprezzare. Insieme sta tornando anche una temperatura umana e il mio forno ha riaperto ufficialmente i battenti.


Riparto quindi. E riparto con un pane. Un pane senza lievitazione. Un pane di origine irlandese che avrei voluto preparare già da tanto tempo.
Come spesso accade è il gruppo Re-cake che mi dà lo stimolo giusto. Riparte infatti dopo la pausa estiva anche la sfida più fashion che ci sia tra appassionate di cucina. E riparte con un pó di novità che vi invito a sbirciare nella pagina dedicata al gruppo. Riparte con questo pane senza lievitazione fuori dal forno e perciò velocissimo! Il Soda bread. Ovvero un pane che lievita in forno, durante la cottura, grazie alla presenza tra gli ingredienti del bicarbonato. In questo specifico caso anche grazie ad un cucchiaio di lievito in polvere.
Un pane buonissimo, umido e goloso grazie alla presenza nell'impasto delle noci e dei fichi secchi.
Un suggerimento ancor più goloso (e super calorico, ma credetemi ne vale la pena!): accompagnarlo con un burro al miele cremoso. Una vera bomba di bontà!



Provatelo perché è velocissimo da preparare, ottimo per le colazioni e le merende ma anche per accompagnare formaggi e salumi sulle nostre tavolate autunnali. Farete un figurone con i vostri amici  dicendo di aver fatto il pane in casa. Shhh rimanga un segreto tra di noi che ci avrete impiegato un attimo! ;)

INGREDIENTI
(Potete utilizzare una padella in ghisa da 25 cm o una comune teglia da 20-22 cm di diametro come indicato nella locandina. Io ho utilizzato il tegame di terracotta di 20 cm di diametro che vedete nelle foto).

SODA BREAD
160 g di farina integrale
160 g di farina 0
100 g di fichi secchi sminuzzati
80 g di noci sminuzzate grossolanamente 
1 cucchiaio di lievito in polvere (va bene quello comune per dolci ma non vanigliato)
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 cucchiaino di bicarbonato 
1 cucchiaino di sale
500 ml di latticello (se non lo trovate sostituite con 300 ml di yogurt magro+200 ml di latte)

BURRO AL MIELE
75 g di burro a temperatura ambiente
2 cucchiai di miele liquido


PROCEDIMENTO 

Impostate il forno a 205 gradi. Imburrate bene la teglia*.
1) In una ciotola mescolate le farine, la frutta secca sminuzzata, il lievito, il bicarbonato, il sale e lo zucchero.
2) Create la fontana al centro degli ingredienti secchi e versatevi il latticello (o il mix di latte e yogurt). 
3) Mescolate con un cucchiaio di legno solo fino a quando avrete ottenuto un composto amalgamato e appiccicoso. Non indugiate troppo in questa operazione, bastano pochi secondi.
4) Versate nella teglia e livellate bene.
5) Infornate in forno ormai caldo per 25-30 minuti o comunque fino a quando uno spiedino infilzato al centro del pane ne uscirà pulito*. Se dopo 20 minuti doveste notare che la superficie si colora troppo coprite con un foglio di alluminio e proseguite la cottura quanto necessario.
6) Sfornate e dopo qualche minuto passate un coltello lungo il bordo della teglia. Sformate delicatamente e lasciate raffreddare almeno un quarto d'ora su una gratella.
7) Servite ancora tiepido o a temperatura ambiente accompagnando le fette con il burro morbido mescolato con il miele*.
8) Si conserva a temperatura ambiente avvolto in pellicola o nell'alluminio per un paio di giorni anche se è più buono mangiato lo stesso giorno in cui è sfornato.


Note
* Nel mio caso, avendo utilizzato il tegame di terracotta, ho preferito inserire un foglio di carta forno sul fondo e ho poi anche imburrato bene la carta, oltre ai bordi. Così facendo non ho avuto nessun problema nello sformare il Soda Bread. 
* Io ho dovuto prolungare la cottura di altri 10 minuti oltre i 25 indicati. Ogni forno è a se stante e inoltre la cottura nel coccio segue tempi suoi. Per questo è sempre meglio controllare con la prova stecchino quando indicato in ricetta.
* Con il burro al miele è davvero speciale ma, come accennavo in premessa, questo Soda Bread può essere accompagnato nei modi più diversi: con marmellate, semplice miele o anche formaggi cremosi.