ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

23 febbraio 2017

Ravioli di pasta frolla alle mele


Solo per dire che a volte con poco si ottiene davvero tanto. Vale nella vita e vale anche in cucina. 

Pasta frolla (questa qui per me ormai è La Frolla ma potete utilizzare la vostra ricetta preferita), mele (in confettura queste ma anche una composta dell'ultimo minuto andrà benone!) e il risultato fa tutti contenti. E dico mele perché per me fanno casa e calore, fanno coccola già solo a pronunciarle. E con la forma, il gusto e la consistenza della frolla si sposano alla perfezione, rendendo il raviolo quasi una Apple pie monoporzione. 

E ora non massacratemi dicendo che ho scoperto l'acqua calda. Lo so che non invento nulla. Ma è stato tale il successo di una foto (quella che vedete sopra) condivisa su Instagram che non posso non scrivere due righe anche qui. 

Per me i vostri "like" contano. E vanno almeno ricambiati. E questa è la mia maniera. Un post, per ricordare che appunto a volte... basta poco. ;)

INGREDIENTI 
Per circa una decina di ravioloni 

Per la frolla:
330 g di farina 00
165 g di burro morbido (a temperatura ambiente)
1 uovo intero medio
2 tuorli piccoli
130 g di zucchero semolato
1/2 cucchiaino raso di lievito per dolci
Buccia grattugiata di un limone o di un'arancia
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (facoltativo)
1 pizzico di sale

Per il riempimento:
Confettura di mele (o una composta tipo quella che trovate qui)

PROCEDIMENTO 

Prepariamo la frolla. 
- Montare il burro, lo zucchero, gli aromi ed il pizzico di sale con l'aiuto di fruste elettriche o planetaria fino ad ottenere un composto cremoso e gonfio. Aggiungere le uova, una per volta, continuando a mescolare e unendo il successivo solo quando il precedente è stato assorbito bene. Quando il composto sarà liscio e senza grumi fermare le fruste e unire la farina, precedentemente setacciata insieme al lievito, in una sola volta. 
Mescolare a mano con una spatola fin quando l'impasto non starà assieme. Trasferire l'impasto su una spianatoia infarinata e lavorare il minimo necessario a formare un panetto uniforme che si stacchi dalle mani. Se necessario aiutarsi con poca farina.
Avvolgere il panetto ottenuto nella pellicola alimentare e riporre a riposo in frigo per minimo 4/6 ore.

Prepariamo i ravioli di mele.
- Quando volete proseguire, prelevate il panetto dal frigo e lavoratelo velocemente su un piano freddo (marmo o tappetino in silicone - meglio evitare il legno che lo scalderebbe troppo) leggermente infarinato. Stendere con un mattarello infarinato anch'esso ad uno spessore di circa 4 mm. 
- Ricavare le forme quadrate (due per ogni raviolo). Io ho utilizzato un singolo taglia pasta  7x7 cm dai bordi a zigzag ma potete anche ritagliare la pasta in quadrati con una rotella.
- Su metà dei quadrati ricavati posizionare un cucchiaino abbondante di ripieno. Chiudere con un altro quadrato di pasta e premere i bordi con i rebbi di una forchetta per non far fuoriuscire il ripieno.
- Per dare l'effetto "mini apple pie" ho poi inciso la superficie di ogni raviolo con un coltellino (formando così una sorta di "camino", proprio come nella torta di nonna Papera!)
- Cuocere su teglia rivestita di carta forno per 15-20 minuti, fino a quando i bordi non risultano ben dorati.
- Far intiepidire e cospargere di zucchero a velo. 



Nota personale. Grazie alla Signora Adriana per questa confettura di mele. Racchiude tutta la sua gentilezza, generosità e bontà d'animo. Sono felice di averne fatto buon uso. ;)