ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

28 gennaio 2015

Lemon meltaways


Sono in cima alla mia lista di articoli da pubblicare da quando ho deciso di aprire il blog.
Volevo rifarli appositamente, per mettere qualche foto in più. Ma prima le feste natalizie poi un compleanno in famiglia mi hanno presa totalmente per i preparativi e quindi... 

Eccomi qui, solo ora, a presentarvi i famosi lemon meltaways, i biscotti agli agrumi (questi sono al limone, ma potete usare arance o lime seguendo le stesse indicazioni) che mi ha fatto conoscere l'arabadelmiocuor (Stefania, alias araba felice in cucina), che ormai avrete capito è la mia guru ufficiale! :D
E' da lei che ho trovato infatti la ricetta perfetta per questi pasticcini (si perchè più che biscotti sembrano proprio delle vere e proprie paste friabili e scioglievoli in bocca!). 

I biscotti sono tipicamente inglesi, la ricetta che appunto io ho rubato da lei, è di Martha Stewart.
Vi riporto direttamente le dosi raddoppiate rispetto alla ricetta suddetta perchè è quella che adotto e, sinceramente, mi sembrano sempre ancora troppo pochi! :D
In rete troverete diverse versioni alcune simili altre riportano quantità completamente diverse, ma potete credermi che, se proverete questa, non vi verrà la curiosità di provarne altre ;)

INGREDIENTI
Per circa 25/30 biscotti (a seconda di quanto li farete grandi)

170 g di burro freddo
40 g di zucchero a velo
buccia grattugiata di due limoni (media grandezza)
4 cucchiai di succo di limone appena spremuto
240 g di farina
2 cucchiai di maizena
mezzo cucchiaino scarso di sale
poco estratto di vaniglia, facoltativo
altro zucchero a velo, per ricoprirli

PROCEDIMENTO
Ridurre il burro con lo zucchero a crema, con uno sbattitore elettrico (o con la planetaria). Occorreranno minimo cinque minuti per avere una bella crema gonfia a chiara.
In una ciotola mescolare farina e maizena.
Unire alla crema di burro la buccia grattugiata degli agrumi, il succo, l'estratto di vaniglia ed il sale.
Dopodichè aggiungere le farine con le fruste a bassa velocità (per chi ha la planetaria può usare il gancio K, io in questa fase utilizzo i ganci per impasto di un normalissimo sbattitore elettrico)
Si ottiene un impasto molto morbido.


Aiutarsi con la carta forno per sagomarlo, formando due cilindri del diametro 3-4 cm.


Avvolgere i due cilindri ognuno nella stessa carta forno utilizzata per dare loro forma e mettere in freezer per almeno due ore. 
Potete ovviamente prolungare il tempo di riposo in freezer fino a quando vi fa comodo, programmando poi il tempo di scongelamento in frigo oppure cuocendo direttamente, dopo il taglio, prolungando leggermente i tempi di cottura. 

Il taglio. Con un coltello a lama liscia tagliare delle "fette" di cilindro dello spessore di circa 1 cm e posizionarli sulla teglia coperta con carta forno.

Cuocerli subito (non far riscaldare troppo la pasta a temperatura ambiente perchè perderebbero la forma in cottura) in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 13 minuti. Saranno comunque pronti quando i bordi cominceranno a dorarsi (solo i bordi, i biscotti dovranno rimanere chiari).

Lasciare intiepidire i biscotti per una decina di minuti fuori dal forno e procedere quindi a passarli nello zucchero a velo. Io li passo uno per volta per paura di romperli, ma mi dicono che funziona anche inserirli in un sacchetto per alimenti con lo zucchero a velo , chiudere bene e agitare (come si fa con il pandoro, per intenderci!)

Conservare in un contenitore di vetro o di latta (così conservati durano fino a due settimane!).