ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

30 settembre 2014

Torta di mele "antichi sapori" (senza lievito né burro)


Nuccia, è rimasta ancora una fetta della "torta antichi sapori"?

L'uomo di casa è un esperto in nomignoli, soprannomi, vezzeggiativi di ogni genere... basta dire che è lui a chiamarmi Nuccia, che "Rufus" & "Emily" (così si chiamano i nostri cuccioloni!) sono sue invenzioni, che nessuno dei nostri amici si salva ed ognuno ha il suo "marchio"!

Da lui, manco a dirlo, anche il nome di questo dolce!

Sembra infatti che la torta che sto per raccontarvi gli abbia evocato, niente poco di meno che, la sua infanzia, le merende dai nonni, il calore della casa e degli affetti più cari.

E pensare che è nata per "necessità": finito (senza preavviso il maledetto!) il lievito per dolci in dispensa, il burro.. beh meglio evitarlo visto che a "lievitare" ultimamente sono io..!!
Cerco nell'etere una torta senza lievito e senza burro e capito qui.
La ricetta è perfetta anche con le pesche, provata e ap-provata a pieni voti da tutti! Memorizzatela per quando riuscirete di nuovo a trovare dei bei frutti di stagione... ;)
Ma...
Siamo in autunno e le mele sono ora alla portata di tutti, quindi...

Rispetto all'originale ho variato qualche minimo passaggio, in pratica quello che l'utilizzo delle mele mi ha ispirato.Vi assicuro che il risultato sarà di una leggerezza e di una morbidezza unici e che i vostri "antichi sapori" faranno capolino...

E poi, come dice una mia cara amica blogger... se "le torte di mele non sono mai abbastanza" ci sarà pure un perchè... ;)

INGREDIENTI
(per una teglia a cerniera diametro 24cm)
4 uova (albumi e tuorli separati)
4 cucchiai acqua bollente
250 g zucchero semolato o di canna (se per voi è troppo riducete pure)
200 g farina
250/400 g mele (io Royal rosse)
il succo di mezzo limone
1/2 cucchiaino circa di cannella (se vi piace)
4 cucchiaini zucchero a velo
zucchero di canna quanto basta
zucchero a velo per spolverare


PREPARAZIONE
  • Preparare per prima cosa la teglia: imburrare leggermente fondo e pareti e far aderire la carta forno, ritagliando il cerchio di base e una striscia per il bordo.
  • Lavare, sbucciare e tagliare le mele (io 2/3 a cubetti e la parte rimanente a fettine). Riporle con dell'acqua, mezzo limone spremuto, mezzo cucchiaino di cannella, mescolando bene in modo che i pezzetti vengano tutti a contatto con il liquido e l'aroma in polvere.
  • Accendere il forno e impostarlo a 160-170 gradi.
  • In una ciotola sbattete i tuorli con i 250 grammi di zucchero semolato, fino a renderli spumosi. (Più a lungo si monteranno le uova più otterrete una torta soffice e alta. Il principio è quello del pan di spagna!)
  • Aggiungere quindi i 4 cucchiai di acqua bollente, mescolando fino ad ottenere una crema densa.
lacucinadinuccia@blogspot

  • Unire la farina setacciata, poco alla volta e mescolando lentamente a mano.


  • Montare gli albumi a neve molto ferma, aggiungendo a metà i cucchiaini di zucchero a velo.
  • Unire la meringa ottenuta, molto delicatamente, al composto di tuorli, cercando di non smontare il tutto.
  • Inserire a questo punto i cubetti di mela e mescolare piano, fino ad avere un impasto omogeneo.
  • Versare l'impasto nella teglia, livellare.
  • Inserire le fettine di mela rimaste decorando a piacere.


  • Cospargere con qualche cucchiaio di zucchero di canna e, se piace, ancora un pizzico di cannella.
  • Cuocere per circa 40-45 minuti, dipende dal  forno, quindi fare sempre la prova stecchino.
  • Decorare a piacere con zucchero a velo prima di servire.


NOTE
  1. Potete anche mettere solo i pezzetti di mela nell'impasto, o solo le fettine sulla superficie. Io volevo ottenere una torta molto carica di mele, quindi ho scelto la soluzione "full"! ;) Comunque mettetene tante!! 
  2. La cannella e lo zucchero di canna sono aggiunte assolutamente facoltative per la buona riuscita della torta, ma secondo me le danno molto carattere!
  3. La torta è molto buona anche fatta con le pesche e mi riservo di provare anche con altra frutta di stagione... se sperimentate, fatemi sapere!
  4. A casa nostra è durata meno di 24 ore, quindi non so dirvi quanto a lungo si possa conservare... ;P Comunque io la conservo a temperatura ambiente, chiusa nel porta torta (o coperta da stagnola) nella credenza... e il giorno dopo, a nostro avviso, è ancora più buona, perchè le mele rilasciano la loro umidità all'impasto... ;)